Black Notes

INAUGURAZIONE

mostra di GIANNI GANGAI

a cura di M. Rosa Pividori

fino al 20 maggio 2017

negli orari di apertura della libreria

“Buio; oscuramento; privazione della vista. Anni or sono ho iniziato a raccogliere le immagini riferite e descritte da persone private della vista in modo coercitivo e violento come forma particolarmente crudele di tortura. Si tratta di una condizione che si contrappone radicalmente alla pratica della visione ad occhi chiusi, che aveva caratterizzato aspetti della controcultura in auge negli anni Sessanta, come modalità liberatoria. Ed è proprio in opposizione a questa forma creativa ed evolutiva del percorso libertario dell’umanità, che questo tipo di amputazione è stato diffuso nel mondo dei conflitti con una naturalezza aberrante: equivale infatti a spogliare l’essere umano del controllo su se stesso, in modo che abbandoni ogni difesa.  Col tempo ho pensato di abbinare le povere immagini ricevute al nero come unica possibilità percettiva dei soggetti.” Gianni Gangai

Ospiti