Gracias a la vida

Concerto

ENSEMBLE LA CHIMERA

Eduardo Egüez liuto, chitarre e direzione artistica
Barbara Kusa soprano
Mariana Rewerski mezzosoprano
Luis Rigou fauti andini e canto
Margherita Pupulin violino
Sabina Colonna Preti viola da gamba
Lixsania Fernández viola da gamba e canto
María Alejandra Saturno violoncello e viola da gamba
Leonardo Teruggi contrabbasso
Carlotta Pupulin arpa
Juan José Francione charango, arciliuto e chitarra 

Coro del Friuli Venezia Giulia
Anna Molaro maestro del coro
Concerto della stagione musica della Fondazione Luigi Bon
In collaborazione con vicino/lontano
Con il sostegno di CEAM Energia srl
Ingresso a pagamento
Info Fondazione Luigi Bon tel. 0432 543049

Programma
L. Gieco Cinco Siglos igual
A. Flores Ay del alma mia
P. Carabajal Que hermoso sueño soñé
J. L. Aguirre Vientito de Achala
A. Petrocelli El Seclanteño
A. Yupanqui La Colorada
D. Reguera Quiero ser luz
D. A. Robles / J. Milchberg El Cóndor pasa
A. Ramírez Alfonsina y el mar
Indios Moxos – Anonimo El Verso
Anonimo Ara Vale Hava, Ay linda amiga, Viajero por la tierra, Coplas andinas
V. Parra Gracias a la vida

L’America è una terra vasta, eterogenea e fertile. È stato, e continua ad essere, un luogo di incontro di culture millenarie, che hanno creato una diversità, una varietà, una pluralità di lingue e di identità. Tuttavia, tra tanta diversità, una particolarità la definisce e la unifica, distinguendola dagli altri continenti: la sua musica. Infatti, La Chimera si concentra su una regione emblematica, originariamente composta da territori occupati da Incas e Guaraní, in seguito dominati dai gesuiti, noti oggi con i nomi di Paraguay, Bolivia, Perù, Cile e Argentina. “Gracias a la vida”, che prende il nome dalla canzone della compositrice cilena Violeta Parra, è un tributo alla musica di questi popoli, attraverso un “folclore immaginario” che viaggia e visita le distinte ere musicali della regione.