Segni dei tempi. Pandemia e crisi della politica

PRESENTAZIONE

La pandemia ha impattato su una società già sfibrata dalla crisi economica e dalla debolezza della politica. Il saggio si propone di guardare a un inevitabile “dopo”, alla necessità di una vera e propria “ricostruzione” del Paese: è necessario riscoprire i percorsi di una cittadinanza attiva e capace di assumersi responsabilità, riavviare il circuito virtuoso della partecipazione e ricostruire, dal basso, le ragioni dello stare assieme. Può essere questa la strada per costruire una società più giusta, impegnata nella salvaguardia dell’ambiente, attenta al destino dei settori più deboli, aperta alla cultura e alla tolleranza, capace di mettere in discussione il modello di sviluppo neoliberista.