Il caso Putin

Presentazione del numero 4/22 di LiMes
in collaborazione con Historia e LiMes Club PN UD VE

La Federazione Russa è una grande potenza, ma non una superpotenza globale. Sfida gli Stati Uniti, ma non cerca lo scontro diretto. Il suo Presidente Putin diventa un caso dopo l’attacco sconsiderato del 24 febbraio scorso all’Ucraina e dopo la scoperta, a fine marzo, di crudeli eccidi e massacri di civili. Il mondo si indigna, i leader politici occidentali, ai massimi livelli di responsabilità, lo definiscono apertamente “un macellaio”, “un criminale”, “uno psicopatico”. Ma è sostituibile? Qualcuno in Russia ha la possibilità di farlo cadere? Sarà incriminato e processato davanti a un tribunale internazionale per violazione dei diritti umani e crimini di guerra?