L’Europa alla prova

evento di Go! 2025

Negli ultimi tre anni un’Europa già attraversata da differenti segnali di crisi si è dovuta misurare con una pandemia che ha evocato flagelli antichi. Anche i commentatori più critici devono oggi prender atto dell’importanza delle scelte compiute, a partire da un Recovery Fund capace di rinnovare quella “solidarietà economica concreta” che la “dichiarazione Schuman” metteva al centro del progetto europeo. E ora l’Unione europea deve misurarsi con un’invasione dell’Ucraina che ha aperto scenari e incognite devastanti e sta rendendo ineludibile il nodo di una difesa comune europea. Quali sono i tratti fondanti di una risposta capace di riaffermare in questo scenario il ruolo e il profilo dell’Europa? Quanto possono pesare i precedenti elementi di debolezza e di crisi?