Emicrania. Storia di un senso di colpa

Incontro
A cura di Bottega Errante Edizioni
Evento in collaborazione con il Festival “Estensioni. Dentro le letterature di confine”

Anteprima nazionale del nuovo libro di uno dei massimi scrittori ungheresi della sua generazione. Emicrania racconta la storia vera di Ernő Spielmann, un uomo mite, tranquillo, allegro, che ha una famiglia, dei figli e lavora come contabile in un teatro di Tel Aviv. Ha un unico tormento: soffre di frequenti attacchi di mal di testa. Un giorno che sembra uguale a tutti gli altri, una coppia di gemelli lo attende fuori dal teatro. L’incontro lo turba profondamente e riaffiorano i ricordi che lo riportano ad Auschwitz-Birkenau e al suo ruolo nel campo: il custode dei gemelli di Mengele. Qualche tempo più tardi, a Gerusalemme, inizia il processo ad Adolf Eichmann. Con un pretesto, Ernő acquista una radio per seguire la diretta che cambierà la storia: il suo segreto sta per essere svelato.