Il contatto indispensabile

Con le testimonianze dei ragazzi della classe II del Liceo Scienze Applicate Malignani di Udine

Il tatto è il primo senso attraverso il quale incontriamo il mondo ed è lo strumento più importante di ogni legame sociale. Usiamo i nostri corpi ogni giorno per comunicare le nostre emozioni e per dire a qualcuno che siamo spaventati, felici, innamorati, tristi, sessualmente eccitati e molto altro ancora. A qualsiasi età, per stare bene abbiamo bisogno di toccare e di essere toccati. Le interazioni sociali fra i corpi sono cruciali per lo sviluppo degli esseri umani ed esiste uno stretto legame tra contatto sociale e salute mentale. La tecnologia ha cercato di abbattere le distanze imposte dal Covid, diventando il principale canale di incontro anche per bambini e adolescenti. Qualsiasi interazione di corpi è stata trasferita nello spazio digitalizzato e la necessaria/indispensabile socialità dei ragazzi si è smaterializzata.  Quali cicatrici potrebbe lasciare questo prolungato distanziamento fisico? Quali effetti ha già avuto e avrà sulle vite dei più giovani il forzato isolamento?