Violenza fatta in casa

prenotazioni: presentazioni.libreriafriuli@gmail.com

in collaborazione con Coop Alleanza 3.0

Hanno accettato di narrare la propria esperienza, ognuna poi trasformata in racconto. Il tema, quello della violenza perpetrata fra le mura domestiche. Nascosta agli occhi dei più, è una forma vigliacca di sopraffazione espressa nei confronti di donne, bambini, anziani, che di solito non hanno la forza di reagire. Ma anche di uomini. La donna, cresciuta nella cultura dove la moglie è del marito; ma anche il marito è della moglie. I bambini, che è pure peggio, sono dei genitori. Mentre invece nessuno appartiene a nessuno, se non lo vuole lui e fino a dove lo decide lui. Mio figlio è mio figlio, ma non è mio; mia moglie è mia moglie, ma non è mia: è di sé stessa. I bambini, poi, fidandosi degli adulti, uomini o donne non importa, da cui si attendono gioco, affetto, protezione, rifugio, favole, si ritrovano in casa il mostro che li abusa, li violenta, fa loro del male. Storie reali di vittime reali di violazioni brutali, psicologiche, sessuali. Non importa cosa: di violenza. Ad ognuna di loro il nome di un fiore.