Penisolâti

Concerto di Loris Vescovo

Loris Vescovo voce, chitarra, armonica, guzheng, bunkula

Claudia Grimaz voce

Leo Virgili trombone, chitarra

Simone Serafini contrabbasso

Special guests

Mark Harris pianoforte, tastiere

Ivan Ciccarelli batteria e percussioni

In collaborazione con ERT FVG

Ingresso a pagamento
Biglietto intero 10 euro, ridotto (abbonati ERT, “amici di v/l”, under 18 e over 65) 8 euro

Loris Vescovo alla sua quarta prova discografica aggiunge nuovi scenari al formidabile affresco di storie che corrono tra le sue canzoni. Penisolâti (Nota Music), vincitore della Targa Tenco 2015 per il miglior album in dialetto, è in piena continuità con Borderline (già finalista al Premio Tenco nel 2009) e raccoglie il testimone della perenne ricerca sonora dell’autore, che non ha mai smesso di portare la sua lingua e la sua musica a misurarsi col mondo, saltando con disinvoltura da un continente all’altro. Se Borderline ruotava attorno al concetto di confine – elemento della geografia politica – Penisolâti è incentrato sui temi dell’isolamento e del distacco, e si potrebbe quindi definire un disco di geografia fisica. Le emozioni, la passione e il dolore hanno da affrontare asperità e disagi dal passo affaticato ma anche spazi meravigliosi, angoli sempre nuovi da riscoprire, in un atlante complesso del vivere. La continuità è anche nella formazione musicale, e agli inossidabili Leo Virgili e Simone Serafini questa volta si affiancano Mark Harris, Ivan Ciccarelli, Claudia Grimaz, tutti uniti a tracciare rotte e manovrare sestanti in forma di note. Scoprendo forse che in più posti andrai, più sarai straniero a te stesso.