La palestra a Nord Est

La pallacanestro, perno sostanziale di uno sviluppo economico nel nord est

A cura di Apu Ieri

Non soltanto sport, ma anche cultura, valori etici, integrazione, uguaglianza e perfino economia: tutto questo è stato il basket friulano al tempo in cui il Friuli Venezia Giulia riusciva ad avere in serie A le quattro squadre rappresentanti tutti i capoluoghi di provincia. Il confronto fra alcuni dei protagonisti di quell’epoca e alcuni giovani sportivi di oggi nasce dal desiderio di ritrovare, e trasmettere, emozioni, percorsi e ideali personali e collettivi del passato, confrontandoli con quelli di un presente anche sportivamente non facile. Condividere utili spunti di riflessione e chiavi di lettura per lo sport del futuro potrebbe essere un primo passo verso la riscoperta di come la pallacanestro sia stata, e forse possa ancora essere, una disciplina formativa, capace di favorire non solo un sano spirito competitivo/agonistico, ma anche una spontanea integrazione interclassista. E sia magari in grado di stimolare interessanti dinamiche socio-economiche come avvenne allora, tornando a recuperare la sua dimensione semplicemente sportiva e rinunciando almeno in parte a quella spettacolare.