La natura del bastardo

INCONTRO

in collaborazione con pordenonelegge

Davide Rondoni tocca con questo libro il punto di più persuasiva tensione nella sua ricerca poetica, che si propone come fortemente innovativa pur senza programmarsi come tale: riesce a cogliere, dalla dimensione anche apparentemente banale dell’esistere e dalla normalità del linguaggio piano della comunicazione, gli strumenti e gli spunti per una riflessione continua sulla dimensione umana. Rondoni passa per luoghi svariati di questo rimpicciolito mondo, transita per bar, discoteche, ipermercati, senza negarsi alla sempre più pervasiva trafila del moderno tecnologico. Costruisce così versi senz’ombra d’enfasi, adatti alla natura del bastardo, che è quella dell’essere umano nella sua autenticità, consapevole dei limiti suoi e della natura, e tuttavia alla ricerca costante della verità, del tutto antiretorica, di chi vive in questo mondo con tutti i suoi equivoci e orrori, ma è anche disposto a rinascere ogni volta nella meraviglia dell’esserci.