La bambina con il fucile

PRESENTAZIONE

a cura di @uxilia onlus

All’inizio degli anni Duemila, nello Sri Lanka lacerato dalla guerra civile, Pratheepa è a scuola quando i guerriglieri tamil la rapiscono per costringerla a combattere nelle loro fila. Nelle mani dei guerriglieri subisce torture fisiche e mentali. Assuefatta alla violenza e alle droghe, per sopravvivere diventa un cecchino, combatte e uccide con disperata ferocia. Pratheepa è l’emblema dei milioni di bambini-soldato oggi “usati” in molti conflitti, spesso strappati alle famiglie per essere addestrati e inviati sui campi di battaglia.  Alla sconfitta definitiva delle Tigri Tamil, Pratheepa viene incarcerata con gli altri ex-combattenti. È solo grazie all’intervento del medico italiano Massimiliano Fanni Canelles, dei volontari di @uxilia onlus e di alcuni medici e operatori friulani, che Pratheepa e tanti altri bambini avranno la possibilità di uscire dall’inferno.

La vicenda di Pratheepa è raccontata in un libro da Susanna De Ciechi, scrittrice e ghostwriter che ha raccolto e rielaborato la testimonianza dei soccorritori.

@UXILIA ONLUS Associazione impegnata in attività di volontariato in campo socio-assistenziale, educativo e sanitario. Fondata nel 2003 a Cividale del Friuli, svolge attività di cooperazione. In Sri Lanka ha fondato il Vocational Training Center, che si occupa della formazione professionale di bambini e adolescenti. È impegnata inoltre a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi dell’emarginazione sociale e degli abusi compiuti su donne e bambini. Per dar voce ad alcuni di essi, ha creato il marchio @auxilia books. La bambina con il fucile (2016) è il primo della serie. Il ricavato della vendita dei libri serve a sostenere le attività di @uxilia onlus.