Essenza di tabacco e robinie

PRESENTAZIONE

Utopie reali e apparenti si intrecciano in un grande affresco corale ambientato in un periodo storico ricco di ideali e contraddizioni: la Grande Guerra vista attraverso gli occhi di un bambino e della sua banda di amici in un paese della Bassa Friulana. Qui la grande visione della prima scuola medica da campo della storia, nota come Università Castrense, diventa una straordinaria realtà. Gli amori nati in guerra s’intrecciano con gli eventi bellici, tra ideali di vittoria, soldati scanzonati, donne coraggiose, interventismo di ufficiali e classe medica. Ma l’illusorio convincimento che il conflitto sia “unica igiene del mondo” si scontra con l’utopica speranza d’attraversare indenni una guerra capace di stravolgere il corpo e l’anima di intere generazioni.