Sabato 10 Maggio
Ore 17.00 — Palazzo Giacomelli — Ingresso Gratuito

Somalia ed Etiopia 1935-37. Reportage di un ufficiale friulano

Inaugurazione

MOSTRA FOTOGRAFICA

La documentazione fotografica di Ulderico, ufficiale del Genio trasmissioni e padre di Carlo Bressan, evoca l’esperienza condivisa dagli oltre 500.000 italiani che furono mandati in Somalia ed Etiopia nel 1935. Si tratta di militari regolarmente reclutati o di volontari, ma anche di civili immigrati insieme alle Centurie lavoratori. Non è solo per l’ambizione personale di rappresentare una vicenda familiare privata, o per un esercizio di pietas nei confronti di un padre, che queste fotografie vengono esibite a distanza di ottant’anni. L’intenzione è proporre una riflessione sul nostro passato coloniale, per riconoscerlo e costruire su quella “avventura” una memoria diversa: non solo familiare, ma anche collettiva. Una memoria che sappia accettare il peso di una colpa fatta di manipolazioni della coscienza, di ambizioni imperiali, di violenza, in cui sono stati coinvolti e di cui si sono resi responsabili i nostri stessi ascendenti. Rielaborare il nostro passato coloniale attraverso queste immagini può costituire un tentativo di consapevole superamento dopo gli aspri dibattiti che hanno caratterizzato un contrasto generazionale non privo forti di tensioni.

Dal 10 maggio all’8 giugno 

Orari di apertura: da martedì a domenica dalle 10.30 alle 19.00

Chiuso il lunedì

Gli album fotografici sono stati pubblicati nel volume di Carlo Bressan, Ulderico e il figlio irrequieto. La guerra di Etiopia e le tensioni degli anni Settanta sullo sfondo di una storia famigliare (Gaspari 2013).