space

.

.

Vicino Lontano

space

VICINO/LONTANO 2014
Udine, 8 - 18 maggio

DECIMA EDIZIONE

spaceinf

spaceinf

space

.

.

Vicino Lontano

space

area riservataspace
english version

.

Vicino Lontano

i progetti dell'associazione

space

vicino/lontano

space

premio Terzani

space

concorso scuole

space

Fuorirotta

space

le pubblicazioni dell'associazione

space

mostre

space

I) Collaborazioni

space

Servizi

.

vicino lontano

space

space

VICINO/LONTANO DIGITAL

Una nuova sezione per il Festival

Incontri e workshop operativi

PDF VISUALIZZA PDF

   

spaceinf

space

DUE VINCITORI PER IL PREMIO TERZANI 2014

La Giuria assegna il riconoscimento ex aequo a Pierluigi Cappello e Mohsin Hamid

La premiazione sabato 17 maggio a Udine

DUE VINCITORI PER IL PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE TIZIANO TERZANI 2014: NELLA X EDIZIONE DEL PREMIO, A DIECI ANNI DALLA SCOMPARSA DI TIZIANO TERZANI, LA GIURIA PRESIEDUTA DA ANGELA STAUDE TERZANI PREMIA UNO DEGLI SCRITTORI DI RIFERIMENTO DELLA LETTERATURA CONTEMPORANEA INTERNAZIONALE, IL PAKISTANO MOHSIN HAMID, AUTORE DI COME DIVENTARE RICCHI SFONDATI NELL'ASIA EMERGENTE  (EINAUDI 2013): «PER IL CORAGGIO CON CUI HA GUARDATO IN FACCIA ALLA SFIDA DEL NUOVO MILLENNIO, PER LA LUCIDITÀ DELLE SUE CONCLUSIONI E L’UMANA DELICATEZZA CHE SOPRAVVIVE IN LUI».

EX AEQUO CON HAMID, LA GIURIA CONFERISCE IL PREMIO TERZANI 2014 AL POETA FRIULANO PIERLUIGI CAPPELLO, AUTORE DI QUESTA LIBERTA’ (RCS LIBRI 2013), UN MICROCOSMO RAPPRESENTATIVO DELLA CONDIZIONE UMANA: «QUEST'UOMO È COSÌ SINCERO E COSÌ UMANAMENTE VERO CHE IL LETTORE, COME SE MERITASSE LA SUA CONFIDENZA,  FATICA A SENTIRLO ESTRANEO A SE STESSO».  

IL PREMIO TERZANI 2014 SARA’ CONSEGNATO NEL CORSO DELLA X EDIZIONE DEL FESTIVAL VICINO/LONTANO, SABATO 17 MAGGIO ALLE 21, AL TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE.  SARA’ L’OCCASIONE PER CELEBRARE TIZIANO TERZANI, CON I DUE VINCITORI, IN UNA SERATA DEDICATA AI SUOI ‘DIARI’ INEDITI, DI IMMINENTE PUBBLICAZIONE. 

VICINO/LONTANO 2014: LA X EDIZIONE DEL FESTIVAL, A UDINE DALL’8 AL 18 MAGGIO, OFFRIRA’ UNDICI GIORNI DI INCONTRI, EVENTI, DIALOGHI, LEZIONI MAGISTRALI, TAVOLE ROTONDE, SPETTACOLI, PROIEZIONI, WORKSHOP E PERCORSI ESPOSITIVI.

...continua       

spaceinf

space

”IL BENE E IL GIUSTO” DI NADIA URBINATI

IN LIBRERIA IL NUOVO TITOLO
DELLA COLLANA EDITORIALE VICINO/LONTANO

 

Quale rapporto esiste tra i concetti di ‘bene’ e di ‘giusto’? Quali sono i principi di una giustizia equa, che tutte le componenti della società possano razionalmente accettare e condividere? ‘Bene’ deriva da bonus, buono, ‘giusto’ da iustum, conforme al diritto. Nella nostra vita democratica la tensione fra questi due principi è centrale e attraversa problematiche complesse: la crisi della rappresentanza politica, il confronto (necessariamente conflittuale) fra interessi individuali e finalità collettive, il ruolo della norma nella realizzazione dell’uguaglianza, il diritto alla diversità, alla resistenza e alla disobbedienza civile; e infine la possibilità che il nostro sistema democratico sia in grado di riformare se stesso.

 

Nadia Urbinati è docente di Teoria politica alla Columbia University di New York. Collabora con la Repubblica e lavoce.info. Studiosa del pensiero politico moderno e contemporaneo, si occupa in particolare di teoria democratica e liberalismo. Tra le sue ultime pubblicazioni in lingua italiana, Lo scettro senza il re. Partecipazione e rappresentanza nelle democrazie moderne (2009), Democrazia rappresentativa. Sovranità e controllo dei poteri (2010), Liberi e uguali. Contro l’ideologia individualista (2012), La mutazione antiegualitaria. Intervista sullo stato della democrazia (2013) e Democrazia in diretta. Le nuove sfide alla rappresentanza (2013).

 

Il bene e il giusto è edito da Forum www.forumeditrice.it

Notizia pubblicata il 17 dicembre 2013

spaceinf

space

DECIMA EDIZIONE PER IL PREMIO TERZANI

TRA I GIURATI ENTRA FABRIZIO GATTI

La premiazione a Udine, il 17 maggio

 

L’importante traguardo della decima edizione attende a maggio Vicino/lontano, il festival culturale che ogni anno porta a Udine personalità pubbliche, studiosi, scrittori, giornalisti e artisti di prestigio internazionale per una riflessione – da punti di vista e con approcci disciplinari diversi – su temi cruciali e questioni aperte della scena globale contemporanea.

Insieme alla manifestazione, giunge alla decima edizione anche il Premio letterario internazionale Tiziano Terzani, che da sempre la accompagna e, per certi aspetti, la ispira. Istituito dall’associazione culturale vicino/lontano in collaborazione con la famiglia Terzani, viene consegnato ogni anno nel “cuore” del festival, nel corso di una cerimonia/evento che ha tradizionalmente luogo al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

I membri della giuria del Premio, presieduta da Angela Terzani, si riuniranno a giorni per scegliere, tra tutte le opere candidate, la rosa finale dei titoli che andranno in votazione. Tra i giurati siede da quest’anno anche Fabrizio Gatti, che nel 2008 vinse il Terzani per “Bilal” (Rizzoli),  una cronaca, più che mai attuale, vissuta in prima persona, della sconvolgente odissea delle migliaia di disperati che si mettono in marcia dal Sud del mondo per conquistare una vita migliore al di là del Mediterraneo.  Una vera e propria sfida - dichiarò allora Angela Terzani - alla coscienza dell’Europa e dell’Occidente intero. “Siamo tutti molto felici – dice la presidente della giuria – che Fabrizio Gatti abbia accettato di unirsi a noi, certi che il suo contributo sarà più che mai prezioso”. Fanno parte della giuria 2014 anche Giulio Anselmi, Toni Capuozzo, Andrea Filippi, Milena Gabanelli, Ettore Mo, Paolo Pecile, Valerio Pellizzari, Peter Popham e Marino Sinibaldi.

L’appuntamento per il pubblico con il Premio Terzani è fissato per la sera di sabato 17 maggio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. “Tra i libri candidati – anticipa Angela Terzani – vi sono opere di grande valore. Sarà difficile scegliere, ma certamente il vincitore, che sarà ospite della serata di premiazione, porterà all’attenzione del pubblico un tema di rilevante interesse ”.

“Il premio organizzato a Udine dall’associazione culturale vicino/lontano – precisa ancora Angela Terzani – sta conquistando un posto di rilievo in ambito nazionale, ed è l’unico autorizzato e legittimato a utilizzare il nome di Tiziano Terzani in riferimento a un premio letterario."

 

 

   

spaceinf

space

space

ESSERE NUOVI / BE NEW

UDINE AL CENTRO DELLA RIFLESSIONE SUL FUTURO

Dal 14 ottobre al 29 novembre

 

Essere nuovi/Be New è una iniziativa promossa dalla Camera di Commercio di Udine in collaborazione con l’Università di Udine e con vicino/lontano. Si realizza grazie alle importanti partnership scientifiche stabilite dalla Camera di Commercio con l’Institute for the Future di Palo Alto, l’OCSE di Parigi e il Copenhagen Institute for Futures Studies e con il contributo della associazioni di categoria, degli attori del sistema produttivo, del mondo dell’educazione, dell’impresa e della ricerca. Intende offrire spunti, visioni e riflessioni sui cambiamenti che ci attendono nei prossimi 15-20 anni.

 

Come cambieranno il modo di lavorare, di fare impresa, come cambieranno il welfare o il modo di finanziare le proprie idee creative? Come saranno il sapere e la formazione, in funzione delle nuove tecnologie e della nuova comunicazione? Come cambieranno le città, gli stili di vita, l’alimentazione? In che direzione si evolveranno la scienza e la ricerca? Queste le domande che verranno affrontate da  Essere nuovi/ Be new in incontri, conferenze e workshop che vedranno l’intervento di esperti di prestigio internazionale.

 

Programma e informazioni http://www.futureforum.it/

 

spaceinf

space

space

AL VIA IL CONCORSO SCUOLE TIZIANO TERZANI

CON IL PATROCINIO DELL'UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE FVG

Premiazione sabato 17 maggio 2014

 

FACCIAMO OGNUNO QUALCOSA.

NESSUN ALTRO PUÒ FARLO PER NOI

 

Allora io dico: fermiamoci, riflettiamo, prendiamo coscienza.

Facciamo ognuno qualcosa e, come dice Jovanotti nella sua poetica canzone

contro la violenza arrivata fin quassù nelle montagne: 'Salviamoci'.

Nessun altro può farlo per noi.

Tiziano Terzani

 

Con il Patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale FVG, riparte il Concorso Scuole "Tiziano Terzani", aperto a tutte le scuole di ogni ordine e grado del Friuli Venezia Giulia.

Si articola in tre sezioni: Prima sezione: Scuola Primaria; Seconda sezione: Scuola Secondaria di Primo Grado e Biennio della Scuola Secondaria di Secondo Grado; Terza sezione: Triennio della Scuola Secondaria di Secondo Grado e Università

Per tutte e tre le sezioni del concorso il contenuto da sviluppare è suggerito dalla frase: “Facciamo ognuno qualcosa… Nessun altro può farlo per noi”. 

Il bando è pubblicato integralmente nella pagina "Concorso Scuole" del sito (vedere nella colonna di sinistra in homepage). Le scuole che intendono partecipare al Concorso Scuole dovranno comunicare la propria adesione entro il 25 gennaio 2014 compilando in ogni sua parte il modulo e inviandolo via lettera al seguente indirizzo:

Associazione culturale vicino/lontano

Concorso Scuole “Tiziano Terzani”

via Crispi, 47 – 33100 Udine

 E’ possibile inviare l’adesione via mail all’indirizzo info@vicinolontano.it specificando nell’oggetto “Adesione al Concorso Scuole”.

Ogni scuola, gruppo o singolo studente partecipante dovrà poi consegnare il proprio lavoro entro il 12 aprile 2014, secondo le modalità indicate nella lettera che verrà inviata ai partecipanti.

Entro il mese di febbraio 2014 si terrà un incontro con gli insegnanti delle diverse classi e con gli studenti (terza sezione) che hanno aderito al concorso, allo scopo di completare con ulteriori dettagli i termini della partecipazione. Si prega pertanto di compilare in modo chiaro la scheda di adesione.

Per ogni tipologia di ciascuna sezione, la Giuria designerà un vincitore e potrà concordare delle  segnalazioni.

La premiazione si terrà sabato 17 maggio 2014, a Udine, al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

La Giuria del Concorso è formata da:

Gianni Cianchi - responsabile del Concorso Scuole “Tiziano Terzani”; Chiara Tempo - referente dell’ISI “Caterina Percoto” di Udine, scuola guida per l’edizione 2014; Liliana Mauro - referente della Scuola Secondaria di Secondo Grado “Pacifico Valussi di Udine, scuola guida per l’edizione 2013; Antonella Sbuelz – scrittrice e insegnante, Istituto Statale di Istruzione Superiore “Arturo Malignani”; Carlo Della Vedova - Entract Multimedia, esperto di audiovisivi; Gabriella Scrufari - giornalista, responsabile della redazione ragazzi dell’inserto “Scuola” del Messaggero Veneto; Margherita Piva - in rappresentanza di Associazione Core

 

Per informazioni: tel. 0432-287171 (dalle 9.30 alle 12.30)  

PDF VISUALIZZA PDF

   

spaceinf

space

VICINO/LONTANO A PORDENONELEGGE 2013

Traduzioni sorprendenti. Grandi opere per piccole lingue

Incontro con Maurizio Gnerre, Carlo Tolazzi. Modera Paolo Driussi. Letture Massimo Somaglino, Fabiano Fantini, Aida Talliente

La traduzione è da sempre un processo necessario per la diffusione di opere, cioè di competenze. Negli ultimi decenni la coscienza della sua importanza è stata sigillata da molti studi. Quando la traduzione è fatta da oppure in una lingua meno diffusa, il risultato può essere particolarmente stimolante. Partendo dalla recente traduzione nella variante friulana della Val Pesarina di un dramma dell’autore ungherese Miklós Hubay, che mette in scena proprio la cessazione forzata di una lingua, lo scrittore/traduttore e il linguista ragionano di tutto ciò che qualche manciata di parole porta con sé. Un carico che vale una vita.

 

PDF VISUALIZZA PDF

spaceinf

space

L'OPUSCOLO SCARICABILE CON IL PROGRAMMA COMPLETO DI VICINO/LONTANO

PDF VISUALIZZA PDF

spaceinf

space

space

A VICINO/LONTANO L'INSTALLAZIONE SONORA AQUARIUM

A vicino/lontano, al via a Udine il 9 maggio, l’installazione sonora Aquarium firmata a quattro mani dall’artista russo Vladislav Shabalin con la cantante Diamanda Galàs, mostro sarcro dell’avanguardia musicale americana, che dichiara: “È l’avidità la causa della nostra rovina. Ci sono uomini che per diventare sempre più ricchi depredano il pianeta di tesori insostituibili e non ascoltano le grida di allarme degli esperti ambientali. Io li chiamo disadattati che vedono se stessi solo in rapporto al denaro che possiedono. Per loro, l’ambiente esiste solo perché possano prendersi tutto quello che si può prendersi tutto quello che si può prendere nel corso di una vita”.

Udine, 09.05.2013

Dialoghi, lezioni magistrali, incontri, spettacoli, eventi scenici, ma anche una interessante proposta espositiva per la 9^ edizione del festival Vicino/Lontano, in cartellone a Udine dal 9 al 12 maggio. All’interno del festival occupa un posto speciale l’installazione sonora “Aquarium”, che l’artista russo Vladislav Shabalin, dissidente nell’epoca sovietica e oggi cittadino italiano da molti anni residente a Udine, ha realizzato con la collaborazione di Diamanda Galás, mostro sacro dell’avanguardia musicale americana, che presta la sua voce in un brano da Vena Cava.

...continua       

spaceinf

space

space

space

VICINO/LONTANO 2013 APRE NEL SEGNO DI “CULTURA. PUNTO E ACCAPO. QUALE PROGRAMMA PER UNA NUOVA POLITICA CULTURALE?”

Un programma per ripensare il sistema cultura in Italia. E cinquanta parole chiave per andare a capo, riconquistando un asse strategico per l’identità e l’economia del paese. Ne parlano – mercoledì 8 maggio a Udine (sala Ajace, ore 20.30) – il direttore del museo delle culture di Lugano Francesco Paolo Campione, il responsabile del supplemento culturale “Domenica” del Sole 24 ore Armando Massarenti, l’assessore del Comune di Venezia e già rettore della Ca’ Foscari Pier Francesco Ghetti e il neoeletto sindaco di Udine Furio Honsell. Modera il direttore del Messaggero Veneto, Omar Monestier.

Udine, 08.05.2013

Si chiama “Cultura. Punto e accapo” ed è un vero e proprio programma, cioè un disegno d’insieme per la riorganizzazione del sistema centrale e regionale di governo della cultura, sulla base di una rete di soggetti autonomi in grado d’integrare armonicamente pubblico e privato e di generare, anche a livello internazionale, sinergie operative ed economie di scopo. “Cultura. Punto e accapo”, illustrato nel saggio di Francesco Paolo Campione (Franco Angeli editore), è un ‘manifesto’ che punta a innescare un profondo rinnovamento del “sistema cultura” in Italia. D’altra parte, basta guardarsi intorno per cogliere l’urgenza e la necessità di avviare un processo di ristrutturazione del sistema di organizzazione e di gestione della cultura in Italia: per invertire la marcia e consentire di mettere in circolo competenze, creatività e risorse, riconquistando un asse strategico per l’identità e la competitività economica del Paese.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

UDINE, VICINO LONTANO 2013: DIALOGHI SUL MONDO CHE CAMBIA

Nell’annus horribilis per la cultura, la ricerca e lo spettacolo, mercoledì 8 maggio l’anteprima di vicino/lontno è nel segno di un nuovo “sistema cultua” per ripensare l’Italia. Sempre mercoledì l’omaggio teatrale a MiklóS Hubay, nel 2° anniversario dalla scomparsa.
Da giovedì 9 maggio il festival si apre con l’”Homo eroticus” di Michel Maffesoli e l’”Inferno Tour” di Tommaso Cerno. Sabato 11 maggio il Premio Terzani a George Soros, che sarà intervistato a Udine da Federico Fubini e Marino Sinibaldi.

Udine, 07.05.2013

La “questione” Italia, la crisi economica internazionale, la rivoluzione cognitiva imposta dalla rete, i paradossi politico-culturali dell’era digitale saranno al centro della IX edizione di Vicino/Lontano, di scena da giovedì 9 a domenica 12 maggio in un intrico di dialoghi, incontri e confronti sul “mondo che cambia”.  Alla 9^ edizione di Vicino/Lontano incontri, dialoghi, lezioni magistrali e spettacoli con Lucio Caracciolo, Michel Maffesoli, Massimo Recalcati, Umberto Curi, Fabrizio Gatti, Tommaso Cerno, Stefano Moriggi, Tommaso Pincio, Ferdinando Imposimato, Laura Pennacchi, Renata Pisu, Mauro Ceruti, Pier Aldo Rovatti...

...continua       

spaceinf

space

space

space

MIKLÓS HUBAY: A DUE ANNI DALLA SCOMPARSA (7 MAGGIO 2011) L'OMAGGIO TEATRALE DEL FESTIVAL VICINO/LONTANO

Vicino/lontano un omaggio teatrale al drammaturgo ungherese Miklós Hubay, nel secondo anniversario dalla scomparsa: mercoledì 8 maggio andrà in scena al festival di Udine L’ùali di Diu, versione friulana di Elnémulàs, tragedia che il grande intellettuale, spirito cosmopolita e grande amico dell’Italia, aveva composto nel 2000 in Friuli, dedicandola alla morte di una lingua e alla necessità di difendere le minoranze

Udine, 06.05.2013

Dal festival vicino/lontano di Udine, la cui IX edizione è in calendario dal 9 al 12 maggio 2013, arriva un’appassionata dedica teatrale a uno dei maggiori drammaturghi del nostro tempo, l’ungherese Miklós Hubay, scomparso a Budapest il 7 maggio 2011, all’età di 93 anni. E nel secondo anniversario della sua morte, l’8 maggio 2013, vicino/lontano propone, nella serata di anteprima del festival, la messa in scena de L’ùali di Diu, versione friulana dell’opera Elnémulás (letteralmente “Ridurre al silenzio”), la tragedia che Miklós Hubay aveva composto proprio in Friuli, dedicandola alla morte di una lingua e alla necessità di difendere le minoranze

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

I DOCUMENTARI DI VICINO/LONTANO 2013

Sabato 11 e domenica 12 maggio, al Cinema Visionario di Udine, un programma di proiezioni su temi, personaggi e latitudini vicine/lontane del pianeta e del nostro tempo: la straordinaria testimonianza di Edith Bruck in prima Fvg al festival, l’esperienza di una levatrice brasiliana di sangue indios, l’aeroporto militare di Berlino che diventa parco pubblico, il multiculturalismo che diventa realtà nelle scuole di oggi in Friuli Venezia Giulia. E ancora, cosa c’è dietro all’interesse del presidente del Congo per le spoglie dell’esploratore pacifista Savorgnan di Brazza’, di origine friulane?

Udine, 05.05.2013

Non solo incontri, dialoghi, eventi scenici, mostre, lezioni magistrali, anteprime editoriali: a Vicino/Lontano 2013 anche un articolato programma di proiezioni che, sabato 11 e domenica 12 maggio, saranno proposti al Cinema Visionario di Udine intorno a temi, personaggi e latitudini vicine/lontane del pianeta e del nostro tempo: si parte con la straordinaria testimonianza di Edith Bruck in prima Fvg al festival: sabato 11 maggio, alle 10.30 sarà proposto il documentario Dove vi portano gli occhi. A colloquio con Edith Bruck di Ivan Andreoli e Fausto Ciuffi (Fondazione Villa Emma, 2012), in cui è racchiusa l’intervista alla scrittrice ebrea di origine ungherese, realizzata nella casa di Roma dove vive col marito, il regista e poeta Nelo Risi.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua

spaceinf

space

space

space

INAUGURATA CON SUCCESSO IERI ALLE 19 LA MOSTRA “FEIRA DO SÃO MARTINHO” NELLO SPAZIOCULTURA@EXLIBRERIA CARDUCCI DI UDINE.

PRESENTE IL FOROGRAFO, MATTEO GUARISO, AUTORE DEI RAFFINATI SCATTI IN BIANCO E NERO IN ESPOSIZIONE FINO AL 12 MAGGIO. LA MOSTRA E’ UNA INIZIATIVA DI SPAZIO CULTURA DEL GRUPPO AUTOSTAR

(Udine, 03.05.2013)

Novembre 2012, Golega, Portogallo, a circa 50 km da Lisbona. Una raccolta di scatti che raccontano il rapporto simbiotico tra una città e il più elegante e indomito degli animali, il cavallo Lusitano. Una volta all’anno, per due settimane, la città di Golega si anima grazie alla Fiera di San Martino: le strade si riempiono di magnifici cavalli, puledri e stalloni, di esibizioni equestri, di spettacoli e cavalieri di ogni età.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

DAL 3 MAGGIO IN MOSTRA “IT’S ONLY ROCK’N’ROLL…?” E DAL 9 MAGGIO “AQUARIUM”

VENERDI’ 3 MAGGIO APRE ALLA GALLERIA MODOTTI IT’S ONLY ROCK’N’ROLL…?: FILO DIRETTO AMBURGO/UDINE CON LE GRANDI STELLE DEL ROCK – BEATLES, ROLLING STONES, JIMI HENDRIX, DOORS - IN MOSTRA PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA NEGLI STORICI SCATTI ANNI SESSANTA DI GÜNTER ZINT, CON QUELLI CONTEMPORANEI DEL FOTOGRAFO VENEZIANO GIOVANNI CHIAROT. ALLA VERNICE – ORE 18, GALLERIA MODOTTI DI UDINE – SARA’ ECCEZIONALMENTE PRESENTE IL FOTOGRAFO TEDESCO, AFFIANCATO DAL COLLEGA ITALIANO GIOVANNI CHIAROT.

Si apre venerdì 3 maggio alle 18, nella Galleria fotografica Tina Modotti, la mostra “It’s Only Rock’n’Roll…? Scenari musicali a confronto”, un percorso fotografico di Günter Zint e Giovanni Chiarot curato dell’associazione Modo, nell’ambito della 9^ edizione del festival Vicino/Lontano di Udine. Per la prima volta saranno esposti in Italia gli scatti di Zint, noto fotoreporter e redattore dell’agenzia di stampa tedesca Deutsche Presseagentur, che ha documentato i momenti più importanti della storia tedesca del secondo dopoguerra. Negli anni ’60 Zint fu il fotografo del famoso Star-Club di Amburgo (sobborgo St. Pauli), dove si esibivano, allora agli esordi, i grandi protagonisti della scena rock mondiale – da Jimi Hendrix ai Beatles, ai Doors.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua

spaceinf

space

space

space

CULTURA. PUNTO E ACCAPO.
QUALE PROGRAMMA PER UNA NUOVA POLITICA CULTURALE?

Un programma per ripensare il sistema cultura in Italia. E cinquanta parole chiave per andare a capo, riconquistando un asse strategico per l’identità e l’economia del Paese. Ne parlano – mercoledì 8 maggio a Udine (Sala Aiace, ore 20.30) - il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni, il direttore del Museo delle Culture di Lugano Francesco Paolo Campione, il responsabile del supplemento culturale «Domenica» del «Sole 24 Ore» Armando Massarenti. Modera il direttore del «Messaggero Veneto», Omar Monestier.

(Udine, 30 aprile 2013)

Si chiama «Cultura. Punto e accapo», ed è un vero e proprio programma, cioè un disegno d’insieme per la riorganizzazione del sistema centrale e regionale di governo della cultura, sulla base di una rete di soggetti autonomi in grado d’integrare armonicamente pubblico e privato e di generare, anche a livello internazionale, sinergie operative ed economie di scopo. «Cultura. Punto e accapo», illustrato nel saggio di Francesco Paolo Campione (Franco Angeli editore), è un ‘manifesto’ che punta a innescare un profondo rinnovamento del «sistema cultura» in Italia.

...continua       

spaceinf

space

space

space

DAL FESTIVAL VICINO/LONTANO UN APPASSIONATO OMAGGIO TEATRALE AL DRAMMATURGO UNGHERESE MIKLÓS HUBAY, NEL SECONDO ANNIVERSARIO DALLA SCOMPARSA: MERCOLEDI’ 8 MAGGIO ANDRA’ IN SCENA AL FESTIVAL DI UDINE L’ÙALI DI DIU, VERSIONE FRIULANA DI ELNÉMULÁS, TRAGEDIA CHE IL GRANDE INTELLETTUALE, SPIRITO COSMOPOLITA E GRANDE AMICO DELL’ITALIA, AVEVA COMPOSTO NEL 2000 IN FRIULI, DEDICANDOLA ALLA MORTE DI UNA LINGUA E ALLA NECESSITÀ DI DIFENDERE LE MINORANZE.

L’ÙALI DI DIU, PER LA REGIA DI MASSIMO SOMAGLINO E CON AIDA TALLIENTE, FABIANO FANTINI E MARCO ROGANTE, RIUNISCE NELLA PRODUZIONE UN’AMPIA RETE DI REALTA’: ASSOCIAZIONE COLONOS, COMUNE DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO, FORUM, PROGETTO INTEGRATO CULTURA DEL MEDIO FRIULI, TEATRO CLUB UDINE, VICINO/LONTANO.

(Udine, 29 aprile 2013)

UDINE – Dal festival vicino/lontano di Udine, la cui IX edizione è in calendario dal 9 al 12 maggio 2013, arriva un’appassionata dedica teatrale a uno dei maggiori drammaturghi del nostro tempo, l’ungherese Miklós Hubay, scomparso a Budapest il 7 maggio 2011, all’età di 93 anni. E nel secondo anniversario della sua morte, l’8 maggio 2013, vicino/lontano propone, nella serata di anteprima del festival, la messa in scena de L’ùali di Diu, versione friulana dell’opera Elnémulás (letteralmente “Ridurre al silenzio”), la tragedia che Miklós Hubay aveva composto proprio in Friuli, dedicandola alla morte di una lingua e alla necessità di difendere le minoranze.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

“PASSIONE” A VICINO/LONTANO 2013 CON L’ANTEPRIMA – DOMENICA 12 MAGGIO - DEL NUOVO LIBRO DI UMBERTO CURI: UN SAGGIO CHE, RILEGGENDO I CAPOLAVORI DI MOZART, I FILM DI PASOLINI, LE OPERE DI BACH E I GRANDI TESTI FILOSOFICI, DISSOLVE I TROPPI PREGIUDIZI TUTTORA PREVALENTI RIGUARDO ALLE PASSIONI.

“PASSIONE POLITICA E DEMOCRAZIA” - COSA DI PIU’ ATTUALE IN QUESTA ITALIA DISAMORATA DEL SUO PAESE E DEI SUOI SISTEMI RAPPRESENTATIVI? - È IL TEMA DELL’INCONTRO CHE IL FESTIVAL PROPONE CON L’AUTORE, E CON MASSIMILIANO PANARARI E LUCA TADDIO, COORDINATI DA MARCO PACINI.

(Udine, 28 aprile 2013)

UDINE – Disamorati di una certa deriva della democrazia nazionale, eppure insospettabilmente “appassionati” e coinvolti nella convulsa evoluzione degli eventi in cui si dibatte l’Italia di questi giorni: sono gli italiani – siamo noi – attivi opinionisti sui social network, voci che si levano sempre più forte dal web e trasudano “passione” nei commenti, nel monitoraggio, nella partecipazione alle svolte tortuose del proprio tempo. La 9^ edizione del festival Vicino/Lontano, in cui si dibatterà con attenzione del ‘caso’ Italia, non poteva non dedicare un incontro centrale del cartellone a “Passione politica e democrazia”: e lo farà – domenica 12 maggio, alle 10 nella Chiesa di S. Francesco a Udine - con Massimiliano Panarari, docente di comunicazione politica, e con i filosofi Luca Taddio e Umberto Curi, coordinati dal giornalista Marco Pacini. Curi è tra l’altro fresco autore per Raffaello Cortina editore del saggio Passione in uscita mercoledì 15 maggio (collana Moralia).

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

LE MOSTRE DI VICINO/LONTANO 2013 - IT’S ONLY ROCK’N’ROLL: AMBURGO/UDINE, LE GRANDI STELLE DEL ROCK DA VENERDI’ 3 MAGGIO. IN MOSTRA PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA GLI STORICI SCATTI “MUSICALI” ANNI SESSANTA DI GÜNTER ZINT E QUELLI CONTEMPORANEI DEL FOTOGRAFO VENEZIANO GIOVANNI CHIAROT.

E SEMPRE A UDINE, IN OCCASIONE DI VICINO/LONTANO ARRIVA AQUARIUS, INSTALLAZIONE SONORA FIRMATA A QUATTRO MANI DALL’ARTISTA RUSSO VLADISLAV SHABALIN, CON LA CANTANTE DIAMANDA GALAS.

(Udine, 24 aprile 2013)

UDINE - Dialoghi, lezioni magistrali, incontri, spettacoli, eventi scenici e l’appuntamento con il prestigioso Premio Terzani: ma anche una interessante proposta di percorsi espositivi per la 9^ edizione del festival Vicino/Lontano, in cartellone a Udine dal 9 al 12 maggio. Innanzitutto, alla Galleria fotografica Tina Modotti sarà allestita, dal 3 al 19 maggio, “It’s Only Rock’n’Roll…? Scenari musicali a confronto”, mostra fotografica di Günter Zint e Giovanni Chiarot a cura dell’associazione Modo. Per la prima volta vengono esposti in Italia gli scatti di Zint, noto fotoreporter e redattore dell’agenzia di stampa tedesca Deutsche Presseagentur, che ha documentato i momenti più importanti della storia tedesca del secondo dopoguerra. Negli anni ’60 Zint fu il fotografo del famoso Star-Club di Amburgo (sobborgo St. Pauli), dove si esibivano, allora agli esordi, i grandi protagonisti della scena rock mondiale – da Jimi Hendrix ai Beatles, ai Doors.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

LE REALTA’ CULTURALI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA SI INCONTRANO A VICINO/LONTANO 2013. IL FESTIVAL INAUGURA IL PERCORSO INCROCIATO DI SINERGIE FRA FESTIVAL ED EVENTI CULTURALI DELLA REGIONE.

L’ACCADEMIA NICO PEPE SUGGELLA CON “ORAZI E CURIAZI” L’EDIZIONE 2013 DEL CONCORSO SCUOLE TIZIANO TERZANI 2013.

(Udine, 21 aprile 2013)

UDINE – Fare sistema: è la parola d’ordine, e al tempo stesso la necessità che i tempi impongono alle realtà che “fanno” cultura sul territorio. Da questa premessa nasceva, alcuni mesi fa, il protocollo d’intesa fra festival e grandi eventi del Friuli Venezia Giulia – Vicino/Lontano, Mittelfest, pordenonelegge, èStoria, premio giornalistico Marco Luchetta – e da quel protocollo deriva l’articolato percorso dell’edizione 2013 di vicino/lontano, che intreccia moltissime realtà culturali della regione in un vero e proprio “festival nel festival”.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

MERCOLEDÌ 8 MAGGIO ANTEPRIMA DI VICINO/LONTANO 2013 CON L’OMAGGIO TEATRALE A MIKLÓS HUBAY.

LA IX EDIZIONE DI VICINO/LONTANO, AL VIA A UDINE GIOVEDÌ 9 MAGGIO, SI APRE E SI CHIUDE SULLA “QUESTIONE ITALIANA”. NELLA SERATA INAUGURALE LA LETTURA SCENICA DAL NUOVO LIBRO DI TOMMASO CERNO INFERNO. LA COMMEDIA DEL POTERE E IL DIBATTITO A SEGUIRE. GRAN FINALE CON LA PRIMA NAZIONALE DEL RACCONTO SCENICO DI FABRIZIO GATTI LA NOSTRA MAFIA QUOTIDIANA. GLI ANNI DELLA PESTE, DAL SUO NUOVO ATTESISSIMO ROMANZO VERITÀ.

(Udine, 17 aprile 2013)

Punta i riflettori sulla crisi economica internazionale, sulla situazione dell’Italia, sulle prospettive dell’Europa nello scenario globale e sulla nuova era digitale, con un approfondimento sull’evoluzione del web come forma del conoscere nel nostro tempo, la nona edizione di vicino/lontano al via a Udine giovedì 9 maggio, preceduta da due anteprime in programma mercoledì 8 maggio.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

LE COLLABORAZIONI 2013

(Udine, 17 aprile 2013)

Il programma dell'edizione 2013 come ogni anno è frutto delle indicazioni dell'ideatore del progetto vicino/lontano Marco Pacini e della curatrice della manifestazione Paola Colombo, con la preziosa collaborazione della vicepresidente Franca Rigoni e del comitato scientifico (Stefano Allievi, Giancarlo Bosetti, Lucio Caracciolo, Nicola Gasbarro, Giovanni Leghissa, Michele Morgante, Guido Nassimbeni, Pier Aldo Rovatti, Marco Tarchi, Angelo Vianello, Davide Zoletto e Rodolfo Zucco), ma mai come quest’anno anche frutto delle numerose collaborazioni con enti, festival, associazioni e istituzioni.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

AL CENTRO DELLA IX EDIZIONE DI VICINO/LONTANO LA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE, CUI SI INTRECCIANO I DIBATTITI SULLA SITUAZIONE DELL’ITALIA E SULLE PROSPETTIVE DELL’EUROPA NELLO SCENARIO GLOBALE. UN ALTRO APPROFONDIMENTO SARÀ DEDICATO ALL’EVOLUZIONE DEL WEB COME FORMA DEL CONOSCERE NEL NOSTRO TEMPO.

PIÙ CHE MAI ATTINENTE AL PROGRAMMA, IL PREMIO TIZIANO TERZANI 2013, CHE SARÀ CONSEGNATO NELL’AMBITO DI VICINO/LONTANO, SABATO 11 MAGGIO AL TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE, A GEORGE SOROS PER IL SUO LIBRO LA CRISI GLOBALE E L’INSTABILITÀ FINANZIARIA EUROPEA.

(Udine, 17 aprile 2013)

In un festival che dal 2005 si propone come luogo di riflessione sui principali temi che caratterizzano e definiscono la realtà e la società in cui viviamo, ci sono edizioni nelle quali la scelta dei percorsi da seguire s’impone. Impossibile sottrarsi alle questioni cruciali messe in campo dalla crisi economica internazionale nel momento in cui questa appare aggredire maggiormente e condizionare come mai prima la vita di tutti noi. E infatti la crisi sarà il tema portante attorno a cui ruota la nona edizione di vicino/lontano, a Udine dal 9 al 12 maggio 2013, dopo due importanti anteprime in programma l’8 maggio.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

LA MAFIA DELLA PORTA ACCANTO: VICINO LONTANO 2013 INDAGA LA “QUESTIONE ITALIANA” CON LA PRIMA NAZIONALE DEL RACCONTO SCENICO DA “GLI ANNI DELLA PESTE”, IL NUOVO ROMANZO VERITA’ DI FABRIZIO GATTI, IN USCITA PER RIZZOLI IL 26 APRILE.

DOMENICA 12 MAGGIO L’EVENTO CHIUDERA’ LA 9^ EDIZIONE DEL FESTIVAL, AL VIA GIOVEDI’ 9 MAGGIO A UDINE.

(Udine, 14 aprile 2013)

UDINE – E’ certamente una delle uscite editoriali più attese in questa primavera 2013: “Gli anni della peste”, il nuovo romanzo verità del giornalista e scrittore Fabrizio Gatti, edito Rizzoli, approderà nelle librerie italiane venerdì 26 aprile. Ad ospitare in prima nazionale l’evento scenico allestito per raccontare il lavoro di Gatti, sarà la IX edizione del festival Vicino/Lontano di Udine, in programma da giovedì 9 a domenica 12 maggio.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

CERCASI VOLONTARI PER LA IX EDIZIONE DI VICINO/LONTANO

PER IL PIENO SUCCESSO DEL FESTIVAL GLI ORGANIZZATORI CHIEDONO AGLI UDINESI LA PARTECIPAZIONE ATTIVA

(Udine, 04 aprile 2013)

Manca poco più di un mese alla IX edizione di Vicino/Lontano, in programma a Udine dal 9 al 12 maggio. Gli organizzatori rinnovano l’invito ai cittadini – studenti, lavoratori, pensionati – a partecipare attivamente alla realizzazione del festival e contribuire così alla buona riuscita di una delle manifestazioni di punta della città. Requisiti essenziali: un po’ di tempo, entusiasmo e spirito di collaborazione.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

PREMIO TERZANI A GEORGE SOROS

ANGELA TERZANI, PRESIDENTE DELLA GIURIA, SPIEGA LE RAGIONI DELLA SCELTA

(Udine, 24 marzo 2013)

Cari amici,

il prossimo 11 maggio, a Udine, nell’ambito della nona edizione di vicino/lontano, io stessa consegnerò il “premio letterario internazionale Tiziano Terzani” al finanziere ungaro-americano George Soros per il suo libro “La crisi globale”. La scelta può stupire e poiché  presiedo la giuria che l’ha decisa, mi preme di spiegarvene le ragioni.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

Il padre di George Soros, Tivador Soros, personaggio tutto da conoscere, è autore di due libri autobiografici scritti in esperanto, di cui era un convinto fautore: Robinson in Siberia e Ballo in maschera a Budapest. Per una singolare coincidenza, sono stati tradotti in italiano (da Margherita Bracci Testasecca) e pubblicati da Gaspari, editore in Udine. Per gentile concessione pubblichiamo parte dell’intervento di George Soros “La mia filantropia” che chiude Ballo in maschera a Budapest.

(Udine, 18 marzo 2013)

L’esperienza che ha formato la mia vita è stata, nel 1944, l’occupazione dell’Ungheria da parte della Germania. Io, che ero ebreo e avevo 14 anni non ancora compiuti, sarei molto probabilmente morto nell’olocausto o comunque avrei subito danni psicologici difficilmente risolvibili se non fosse stato per mio
padre, che seppe capire il pericolo incombente e riuscì ad affrontarlo meglio di tanti altri. Del resto un’esperienza simile lui l’aveva già vissuta negli anni della prima guerra mondiale, e fu probabilmente grazie a quella preparazione che gli eventi della guerra successiva non lo trovarono indifeso.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

space

VA A GEORGE SOROS IL PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE TIZIANO TERZANI 2013

IL RICONOSCIMENTO SARA’ CONSEGNATO NEL CORSO DELLA IX EDIZIONE DEL FESTIVAL VICINO / LONTANO, SABATO 11 MAGGIO ALLE 20, AL TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE.

(Udine, 16 marzo 2013)

UDINE – L’opportunità preziosa di incrociare l’esperienza di un attore atipico dell’economia del nostro tempo e soprattutto un’eccezionale occasione di conoscenza, nello spirito di Tiziano Terzani. Proprio da questa premessa muove l’assegnazione del Premio letterario internazionale Tiziano Terzani 2013 – IX edizione, che va a un protagonista non ortodosso dell’economia mondiale, George Soros, per La crisi globale e l'instabilità finanziaria europea (Hoepli, 2012). Il libro raccoglie il pensiero del finanziere intorno alle questioni cruciali legate alla crisi economica internazionale, alle sue cause e soprattutto alle sue conseguenze, che si riproducono a livello globale con un effetto domino, coinvolgendo individui, società, sistemi.

...continua       

spaceinf

space

space

space

“L’uomo che [non] verrà” di Michael Singleton

E’ in libreria nuovo titolo della collana vicino/lontano - Viene presentato a Udine, il 5 marzo alle 18, a Palazzo Giacomelli

(Udine, 4 marzo 2013)

UDINE - E’ da poco nelle librerie di tutta Italia “L’uomo che [non] verrà” di Michael Singleton”, nuovo titolo della collana vicino/lontano, edita da Forum. Il volume è la trasposizione della lectio magistralis che Singleton ha tenuto a Udine lo scorso maggio nell’ambito dell’ultima edizione di vicino/lontano. Curato da Nicola Gasbarro, docente di Antropologia della multiculturalità all’Università di Udine, il pamphlet viene presentato martedì 5 marzo alle 18, a Palazzo Giacomelli, presente l’autore.

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

LORETTA NAPOLEONI PRESENTA A UDINE ”DEMOCRAZIA VENDESI”

Domenica 3 febbraio, ore 18.30, Casa della Contadinanza

Una inizitiva di vicino/lontano e micropolis.carnia

Vicino/lontano, in collaborazione con la rete micropolis.carnia, propone l'incontro con una delle voci più critiche dell'establishment, l'autorevole economista Loretta Napoleoni, già in passato ospite dell'associazione per il festival di maggio.

Alle 18.30 Loretta Napoleoni sarà oggi, domenica 3 febbraio, alla Casa della Contadinanza in Castello per presentare il suo ultimo saggio "Democrazia vendesi" da poco in libreria per Rizzoli.

Dialogherà con lei il professor Paolo Ermano, docente di Economia internazionale all'Università di Udine e di Economia politica all'Università di Venezia.

La cornice musicale dell'incotro è a cura dell'Aliante Ensable (Renzo Stefanutti e Susan Franzil). L'associazione culturale Lander di Arta Terme esporrà alcune opere del progetto "Consumare il consumismo" realizzate da artisti italiani e dell'Europa dell'Est. 

Lunedì 4 febbraio Loretta Napoleoni incontrerà gli studenti nell'aula magna del Liceo "Caterina Percoto" di Udine

   

spaceinf

space

space

space

GOTTHARD SCHUH. UNA VISIONE SENSUALE DEL MONDO

UN FILM DI VILLI HERMANN

Al Visionario di Udine, venerdì 14 dicembre, ore 20.30, ingresso libero

 

Nell’ambito dell’esposizione temporanea “L’isola degli dèi. Gotthard Schuh. Fotografie. Bali 1938-1939” - allestita presso la Galleria fotografica Tina Modotti di Udine fino al 6 gennaio 2013 -, il Museo delle Culture di Lugano, in collaborazione con Vicino/lontano, Centro Espressioni Cinematografiche e Imagofilm di Lugano, per approfondire la conoscenza di questo straordinario fotografo svizzero propone la proiezione di “Gotthard Schuh. Una visione sensuale del mondo” di Villi Hermann.

Il film-documentario stato presentato nel 2011 al Festival Internazionale del Film di Locarno e riproposto, con successo, in numerosi festival internazionali. L’appuntamento è fissato al cinema Visionario di Udine, sala Minerva – ingresso libero - per venerdì 14 dicembre, alle 20.30.

La visione del film sarà introdotta dal regista, Villi Hermann, ospite della serata, e dalla curatrice Jessica Anaïs Savoia del Museo delle Culture di Lugano.

L’appuntamento è promosso dal Museo delle Culture di Lugano con il Patrocinio del Comune di Udine e dei Civici Musei.

 “Il regista segue le tracce lasciate dalle fotografie di Gotthard Schuh da Singapore, in Indonesia, fino al Malcantone (Canton Ticino, Svizzera). Con le fotografie a portata di mano, il cineasta va alla riscoperta dei luoghi e dei personaggi fotografati da Schuh. Attraverso i contrasti, ancora più visibili oggi rispetto al passato, lo spettatore scopre sia le fotografie meno conosciute e quasi etnografiche riprese dall’artista in Ticino, regione che ha immortalato percorrendola in lungo e in largo in sella alla sua Lambretta, sia quelle lontane ed esotiche delle isole degli dèi che lo hanno reso celebre. Il tutto è accompagnato dalle riflessioni che il fotografo annotava sul suo diario”.


GOTTHARD SCHUH. UNA VISIONE SENSUALE DEL MONDO
Un film di Villi Hermann – Imagofilm Lugano
Documentario, 89 min, colore, versione originale, italiano con sottotitoli in inglese
Svizzera 2011
Il trailer: http://www.youtube.com/watch?v=zbDxDG1UvGE

PDF VISUALIZZA PDF

   

spaceinf

space

space

space

MOBILITAZIONE E INCONTRO PUBBLICO

CONTRO I TAGLI ALLA CULTURA IN FRIULI VENEZIA GIULIA - Venerdì 30 novembre, alle 17, Visionario di Udine

Una Finanziaria con la scure quella che, per il 2013, rischia di abbattersi sul reparto culturale della Regione Friuli Venezia Giulia. Pesanti tagli sono infatti stati annunciati nelle ultime settimane dall’Assessore regionale alla cultura Elio De Anna: tagli del 64% sulla spesa culturale del FVG, con un bilancio 2013 che potrebbe passare dai 34,3 milioni complessivi a disposizione del 2012 a 12,5 milioni per l’anno in arrivo.

La gravità della manovra annunciata ha determinato l’immediata mobilitazione.....

PDF VISUALIZZA PDF

...continua       

spaceinf

space

space

I MESSAGGI DI GIAN ANTONIO STELLA E FABRIZIO GATTI

Manifestazione pubblica contro i tagli alla cultura in Friuli Venezia Giulia

Il 4 dicembre, giorno di Santa Barbara, patrona dei minatori, nell'area degradata di Lens, a metà strada tra Parigi e Bruxelles, là dove per decenni hanno scavato e sono morti nelle miniere anche tanti minatori italiani compresi tanti friulani, il presidente della Repubblica francese Francois Hollande inaugura il "Louvre Lens", la prima sede distaccata del più grande museo del mondo. La Francia, nei guai economicamente solo un po' meno di noi, investe in quell'area degradata e piena di disoccupati non nel manifatturiero, non nelle ciminiere, non nell'industria pesante ma in cultura. E investe, di questi tempi, 200 milioni di euro con un piano industriale che prevede 1 miliardo e quattrocento milioni di euro di ritorni sul territorio attraverso la nascita di alberghi, trattorie, ristorantini, Internet point, caffè, eccetera eccetera. Un obiettivo troppo ambizioso? No: i soldi investiti nel museo Guggenheim di Bilbao, secondo un rapporto ufficiale dell'unione europea, sono stati recuperati dalla città in sette anni moltiplicati per 18 volte.
Lo dice lo stesso Sole 24 Ore, il giornale di Confindustria: "Progetti come il ponte sullo Stretto presentano moltiplicatori di reddito inferiori a quelli evidenziati dai progetti culturali: due volte contro 4-5 volte". Lo stesso giorno, il 22 febbraio 2009, a crisi già imperante, raccontava lo stesso quotidiano economico: "La mostra nazionale Gauguin-Van Gogh organizzata a Santa Giulia (Brescia), a fronte di 3 milioni di spese, con 515mila visitatori ha prodotto una spesa pro capite media di 83 euro per un indotto complessivo di 75 milioni".
Dire: siamo in crisi, portate pazienza, dobbiamo tagliare la cultura non è quindi solo suicida sotto il profilo culturale. È autolesionista anche sotto il profilo dei "schei". E non capirlo rivela una cecità politica sconcertante.
Gian Antonio Stella

 

Cari amici di vicino/lontano,

tagliare la cultura significa perdere la memoria. E una regione e un Paese senza memoria diventano luoghi pericolosi. Sul mito della sicurezza apparente, in questi anni sono stati spesi e sprecati milioni di euro. E ancora adesso si spendono e sprecano, andando a tagliare finanziamenti in altri settori come la cultura, la scuola, la salute. Proprio per la sicurezza del nostro futuro, attraverso le straordinarie iniziative culturali che il Friuli Venezia Giulia sa mantenere vive, mi unisco alla vostra protesta affinché la Regione conservi almeno quel misero uno per cento per l'alimentazione e la crescita della memoria di tutti noi. Vi stringo tutti in un forte abbraccio.
Fabrizio Gatti

PDF VISUALIZZA PDF

   

spaceinf

space

space

vicino lontano

le ultime notizie

space

il programma dell'edizione 2013

space

informazioni utili

space

mappa luoghi

space

i partner della manifestazione

space

le collaborazioni

space

gli sponsor della manifestazione

space

ufficio stampa & comunicati

space

rassegna stampa

space

Archivio notizie

space

associazione culturale vicino lontano


space

.

web engineering by ADD TECHNOLOGIES