Le novità editoriali al festival 2017

Angela Terzani in anteprima a vicino/lontano con il libro-dedica per Tiziano Terzani, “Diverso da tutti e da nessuno” (Tea): ne parlerà con Ferruccio de Bortoli, Bernardo Valli, Giovanna Botteri e Daniele Rielli. A vicino/lontano in anteprima anche il libro di padre Aljandro Solalinde, il sacerdote messicano candidato al Premio Nobel per la Pace 2017: al festival presenterà il suo “I narcos mi vogliono morto” (EMI), scritto con la giornalista Lucia Capuzzi. I saggi di Stefano Allievi sul “Burkini come metafora” (Castelvecchi) e di Francesco Giavazzi e Giorgio Barbieri, “I signori del tempo perso”, su burocrazia e corruzione in Italia (Longanesi).

In una edizione che si è data come filo conduttore l’utopia non poteva mancare “L’utopia di Pasolini”: la rievoca per Bottega Errante Angela Felice, direttore del Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa. Folco Terzani presenta il libro scritto con il maratoneta ed ex modello Michele Graglia: “Ultra, la libertà è oltre il limite” (Sperling&Kupfer). E Paolo Medeossi esplora in anteprima con vicino/lontano “La città che comincia per U” (Bottega Errante). Di particolare interesse l’uscita in libreria di “Il musulmano errante” (Rosenberg&Sellier) dell’inviato del Sole 24 Ore Alberto Negri. Valerio La Martire, di MSF, è in libreria con “Intoccabili” (Marsilio). A Udine farà tappa anche Paolo Coltro con il suo “Oltre Gomorra. I rifiuti d’Italia” (Cento Autori).

 Scarica il comunicato
solalinde