Andrea Segre

Dottore di ricerca in Sociologia della comunicazione presso l’Università di Bologna. Come regista di documentari d’autore e di finzione ha lavorato sempre a opere sulla marginalità di etnie, popoli e culture, con particolare attenzione al territorio sociale e geografico del Veneto e ai temi delle migrazioni verso l’Europa. Tra i suoi memorabili documentari, alcuni dei quali per RAI3: Berlino 1989-1999: il muro nella testa (1999), Pescatori a Chioggia (2001), Marghera Canale Nord (2003), A sud di Lampedusa (2006), La mal’ombra (2007), Come un uomo sulla terra (2008), Mare chiuso (2012), Indebito (2013). Io sono Li (2011) è il suo primo lungometraggio di finzione. È fondatore dell’associazione ZaLab e tra gli ideatori del progetto FuoriRotta.