La voce della Primavera Araba, Emel Mathlouthi, al Premio Terzani 2018

emel8Una presenza internazionale di spicco per la 14esima edizione del Premio Letterario internazionale Tiziano Terzani: Emel Mathlouthi, l’artista tunisina divenuta icona della primavera araba, voce della “Rivoluzione dei gelsomini” è l’ospite internazionale della serata in programma sabato 12 maggio al Teatro Nuovo Giovanni da Udine per la premiazione del vincitore. La sua Klemti Horra è diventata l’inno della piazza tunisina ed Emel è stata invitata a cantarla a Oslo nel 2015, in occasione della consegna del Premio Nobel per la pace assegnato alle quattro organizzazioni della società civile tunisina che hanno operato a favore della svolta democratica del Paese. Il Premio Terzani 2018 offrirà una straordinaria occasione per incontrare e conoscere Emel Mathlouthi. Nel suo canto di libertà risuonerà idealmente lo spirito pacifista di quel Tiziano Terzani che scrisse le Lettere contro la guerra e che abbiamo trovato espresse anche nelle pagine di molti degli autori che nel suo nome sono stati premiati a Udine.

 Scarica il comunicato stampa
progetto-senza-titolo-1