Aula Magna Liceo Marinelli

Il liceo scientifico statale «G. Marinelli» è stato fondato, per iniziativa della Commissione Reale per la straordinaria Amministrazione della Provincia del Friuli, con decreto del Ministero della Pubblica Istruzione nel settembre 1923 e fu aperto 2 ufficialmente il primo ottobre 1923, immediatamente dopo l’approvazione. Il Liceo Marinelli è dunque tra i primi in Italia e il primo in Friuli ad accogliere studenti orientati alla formazione scientifica di tipo liceale. Nel primo anno gli allievi iscritti furono 55, l’anno successivo 83, ospitati in alcuni locali dell’edificio occupato dal Liceo classico nei pressi dell’Ospedale, con ingresso da Via Ginnasio vecchio. Tra i locali figurava anche l’osservatorio meteorologico, sorto nel 1867 e annesso al gabinetto di fisica. Con una cerimonia solenne, tenuta il 13 giugno 1926 nel Teatro sociale, il Liceo è stato intitolato a Giovanni Marinelli, il geografo udinese docente presso l’Istituto di studi superiori di Firenze. Durante la guerra, dopo l’armistizio, il Marinelli fu occupato prima dall’Accademia germanica e poi da un reparto inglese; solo alla fine del 1946 è stato ripristinato il regolare funzionamento della scuola, che allora ha acquisito come sezioni staccate i Licei scientifici di Maniago e Tolmezzo. Dal primo ottobre 1960 il Liceo si è trasferito nella attuale sede di viale Leonardo da Vinci, inaugurata ufficialmente il 23 ottobre. Si sono poi formate le sezioni di Latisana, Cervignano del Friuli e infine la sezione staccata «Marinelli» di Codroipo. Dal 1977/78, dato il numero molto elevato di studenti, è stato istituito il secondo Liceo scientifico statale della città, intitolato a N. Copernico.