Luoghi

Fondazione Friuli

Via Daniele Manin 15, Udine

Il cosiddetto Palazzo d’Oro sorge nella centralissima via Manin. Fu costruito a partire dal 1907 sul sito ove sorgeva la casa Gubertini-Valentinis, all’epoca fatiscente. L’imprenditore Giovanni Contarini, dopo la parziale demolizione del vecchio palazzo, affidò l’incarico di progettarne uno nuovo all’architetto Ettore Gilberti, uno dei più apprezzati rappresentanti del Sezessionstil viennese in Italia. La facciata principale del palazzo è riccamente decorata con fregi e modanature, in cui il bianco candido degli elementi architettonici contrasta con le decorazioni in foglia d’oro dei marcapiani e dei cornicioni. Più sobria, quasi razionalista, la facciata di via della Prefettura, che fu terminata  nel 1934, quando il palazzo era già diventato proprietà della Cassa di Risparmio di Udine. Assieme all’eclettica ed elegante decorazione esterna, Gilberti adottò soluzioni tecniche all’avanguardia nella progettazione dei sontuosi appartamenti del primo e secondo piano in modo che l’interno e l’esterno del palazzo si confacessero ai gusti e alle esigenze della nuova borghesia industriale, di cui Contarini era illustre rappresentante.Dopo aver ospitato gli uffici del comando alle ato durante la seconda guerra mondiale, negli anni Cinquanta il pianterreno fu sede di alcuni negozi mentre la Cassa di Risparmio iniziò a trasferire servizi e uffici nei piani superiori. Nel 1996 il palazzo divenne sede ufficiale della Fondazione CRUP, l’attuale Fondazione Friuli, che nel 2005 avviò il lungo e costoso restauro che si è concluso nel 2012 e ha riportato i vasti spazi novecenteschi del palazzo alla magnificenza originaria e le dorature della facciata al loro splendore.