Luoghi

Caffè Contarena

Via Cavour 1, Udine

Negli anni venti, mentre Palazzo D’Aronco era ancora in costruzione, l’amministrazione comunale prese la decisione, per ammortizzare i costi dell’impresa architettonica, di affittare ai privati alcuni spazi del piano terra da usare come locali commerciali.

L’architetto D’Aronco, nei suoi progetti, aveva già definito, per il futuro caffè Contarena, pavimento, pareti, soffitto e scala interna di collegamento al seminterrato. I dettagli degli apparati decorativi, invece, furono successivamente ideati e realizzati da Carlo Someda de Marco. In particolare spiccano, nelle lunette, i mosaici policromi con motivi floreali e fondo dorato, vera e propria celebrazione dello sfarzo borghese della città friulana negli anni tra le due guerre.

Grazie ai mobili, alle linee, ai mosaici nelle lunette (restaurati con una sapiente ristrutturazione operata dall’architetto Leonardo Miani che ha ripreso l’impianto originale), al Contarena è possibile ammirare uno dei migliori esempi dell’Art Nouveau italiana.

Su questo impianto splendido e lussuoso si innestano poi elementi di grande modernità, che rendono il Contarena elegante e funzionale.