Mercoledì 02 Maggio
Ore 17.00 — Università di Udine Grandi Aule — Ingresso Gratuito

L’occhio fotografico di Ernst Jünger. Immagini della prima guerra mondiale (1918-1932)

Mostra fotografica

a cura di Maurizio Guerri


Incontri

in collaborazione con l’Università di Udine

Iniziativa a cura dell’Associazione Culturale “Territori delle idee”

responsabile del progetto Luca Taddio

in collaborazione con Damiano Cantone

Inaugurazione
La mostra è visitabile dal 2 al 13 maggio

dalle 9.00 alle 19.00

La mostra propone per la prima volta a Udine il lavoro fotografico di una delle più importanti figure della cultura europea del XX secolo, il filosofo e scrittore tedesco Ernst Jünger. Presenta una serie di fotografie raccolte da Jünger durante gli anni Venti e Trenta del secolo scorso ed è concepita come un percorso che richiama il tema della normalizzazione della violenza nel XX secolo. L’esposizione conserva l’impostazione che Jünger aveva dato ai suoi volumi fotografici, con le didascalie originali in costante tensione simbolica con l’immagine fotografica. La selezione consente di cogliere il mutamento epocale prodotto dallo sviluppo delle scienze e della tecnica tra XIX e XX secolo nei diversi contesti della vita civile, politica, sociale e militare, trasformazione che ha nella Prima guerra mondiale un momento cruciale di manifestazione.
Incontri
VENERDÌ 11 MAGGIO – SALA TOMADINI — ORE 17.00

Simone Furlani (filosofo, Università di Udine): Immagine e reificazione

Maurizio Guerri (filosofo, Accademia di Brera): La fotografia di Ernst Jünger

modera Damiano Cantone


SABATO 12 MAGGIO – SALA TOMADINI — ORE 17.00

Giovanni Gurisatti (filosofo, Università di Padova): An/estetizzazione. Strategie dell’immagine tra Jünger e Benjamin

Micaela Latini (germanista, Università di Cassino): Ernst Jünger: guerra e letteratura

Andrea Zannini (storico, Università di Udine): I Novecento di Ernst Jünger

modera Luca Taddio