Sabato 07 Maggio
Ore 18.00 — Libreria Friuli — Ingresso Gratuito

L’albero capovolto. Le opere e i giorni in una fattoria sociale

Presentazione

L’autore racconta l’esperienza vissuta all’interno di una fattoria sociale, dove da anni vive a contatto con l’umanità misteriosa e spiazzante degli utenti che la abitano. E intanto scrive un saggio/romanzo sulla terra, sul lavoro del contadino, sulla psichiatria e sul rapporto tra normalità e anormalità, incrociando le parole e le idee di Federico Tavan, Franco Basaglia, Pierluigi Cappello e Henry David Thoreau. Ci conduce così a conoscere “i suoi ragazzi”, autentici nei caratteri, nelle manie, nelle nefandezze come nei gesti di grande generosità; ci porta a comprendere le ragioni della coltivazione di un “giardino del dissenso” e a riflettere su quale contributo può dare una fattoria all’affermazione di un’economia che tenti di limare, se non di annullare, le diseguaglianze.