Venerdì 11 Maggio
Ore 21.30 — Chiesa di San Francesco — Ingresso Gratuito

Il mistero del caveau. Il ricatto alla Repubblica di Massimo Carminati

Racconto illustrato scritto e recitato da Lirio Abbate

A cura dell’Osservatorio Tecnico Scientifico per la Sicurezza, la Legalità e la Lotta alla corruzione della Regione Lazio
Durata 55 minuti
Nella notte del 19 luglio 1999 Massimo Carminati, detto Er Cecato, con alcuni complici, entra nel caveau della Banca di Roma, dentro il sorvegliatissimo Palazzo di Giustizia di piazzale Clodio, senza scassinare nessuna porta. Ha in mano una lista di 147 cassette di sicurezza intestate a magistrati, avvocati, funzionari. Lirio Abbate ha trovato le prove dell’esistenza di questa lista e racconta, in un intreccio sapiente di giustizia e giornalismo d’inchiesta, come Carminati –  estremista di destra legato ai Nuclei Armati Rivoluzionari di ispirazione neofascista e alla Banda della Magliana, già accusato di aver depistato le indagini sulla strage di Bologna e all’omicidio di Mino Pecorelli (assolto poi per entrambe le accuse) – è riuscito a impossessarsi di documenti e carteggi scottanti legati alla storia irrisolta del nostro paese. Parole e video, voci di intercettazioni ambientali e telefoniche, spezzoni di tg e documenti giudiziari compongono l’affresco del “più grande ricatto mai fatto alla Repubblica”, entrando nei fatti e misfatti dell’uomo di Mafia Capitale, e intanto ritraggono l’immagine di una città e di un paese tenuti in scacco dal malaffare.