Giovedì 16 Maggio
Ore 17.00 — Fondazione Friuli — Ingresso Gratuito

Anti-europei

presentazione in anteprima dell’ultimo numero di LiMes

in collaborazione con LiMes e Gruppo Historia

 

La Brexit ha aperto la strada. E in alcuni Stati dell’Unione Europea, nazionalisti e sovranisti al potere, Italia in prima fila, hanno già lanciato la loro sfida. In occasione delle prossime elezioni del Parlamento Europeo, il risultato delle urne sarà il termometro di quanto alto sia il tasso di insofferenza dei suoi cittadini nei confronti dell’Europa. La visita di Xi Jinping ne ha reso evidente, una volta di più, la divisione: ogni Stato gioca la sua partita, puntando unicamente ai propri interessi nazionali. I governanti italiani si sono comportati paradossalmente come se fossero dei player autorevoli in un’Europa che è essa stessa lontana dall’essere un soggetto e un attore credibile delle relazioni internazionali. Eppure oggi più che mai servirebbe un metodo per far politica in Europa e affrontare uniti le vere sfide del nostro tempo, che sono quelle della globalizzazione.