Le trappole dell’immaginario: Islam e Occidente

Stefano Allievi

xxxx

collana vicino/lontano

casa editrice Forum

anno 2007

formato 11 x 16

pagine 80

ISBN 978-88-8420-394-6

Islam e Occidente sono categorie sempre più utilizzate nel dibattito politico, mediatico e culturale, per lo più con la non tanto nascosta intenzione di giustificare un inevitabile ‘scontro di civiltà’. Il loro uso prescinde, nella maggior parte dei casi, da fastidiosi approfondimenti, del tipo: ‘che cosa è l’islam?’, ‘che cosa è l’occidente?’, ‘sono davvero in guerra?’. Sono considerate categorie sostanzialmente autoesplicative.
Il volume intende analizzare le radici dell’immaginario reciproco tra Islam e Occidente, la sua storia, e soprattutto approfondire la sua attualità, e il suo uso come oggetto contundente di polemica politica, culturale e religiosa. Lo scopo è di decostruire alcune trappole interpretative, che ci impediscono di cogliere i reali processi in corso, e le sempre più fitte interrelazioni tra quegli stessi Islam e Occidente che il nostro e il loro immaginario credono invece sempre più separati e conflittuali.